Marzetti: monitorare bambini coinvolti in Val d'Enza, più... -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 30 ott. (askanews) - Fondamentale, per Marzetti, il ruolo del Garante regionale, il quale "deve essere figura terza e indipendente, che mappi e vigili sulle situazioni dei minori e delle comunità del territorio con controlli costanti e visite a sorpresa". Poi ha insistito sulla figura del tutore volontario e sulla necessità di fare prevenzione: "Il tutore volontario potrebbe essere una figura autonoma che affianchi tutti i minori, non solo quelli stranieri non accompagnati come avviene oggi. Ce ne sono centinaia già formati e potrebbero avere un ruolo importante. Poi bisogna chiedersi perché si arriva all'allontanamento di un bambino. Nella maggior parte dei casi alla base c'è la conflittualità genitoriale e proprio per questo è fondamentale agire sulla prevenzione".