Mascherina in aereo, Pregliasco: " Io la terrò e dovrebbero farlo anche i fragili"

Pregliasco su mascherina aereo
Pregliasco su mascherina aereo

Riguardo lo stop delle mascherine in aereo a partire dal 16 maggio, Fabrizio Pregliasco sottolinea come si passi “dall’obbligo al buon senso. Io la terrò e dovrebbero farlo anche i pazienti più fragili”

Pregliasco: ” I fragili dovrebbero tenere la mascherina”

Come abbiamo già anticipato, il 16 maggio arriva lo stop alle mascherine sui voli nell’Unione Europea, previsto dalle nuove linee guida sulla sicurezza dei viaggi pubblicate dall’Ecdc (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie), e dall’Aesa ( Agenzia europea per la sicurezza aerea).

“Terrò la mascherina in aereo e dovrebbero farlo anche i fragili”. Lo dice all’Adnkronos Salute il virologo Fabrizio Pregliasco commentando il nuovo protocollo.

“Si passa dall’obbligo al buon senso”

“L’Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea e il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie non dicono ‘non usate la mascherina’ – precisa sempre all’adnkronos – “Dicono che si passa dall’obbligo alla responsabilità e al buon senso, relativamente alla mascherina e ad altri aspetti di gestione per esempio delle distanze e degli assembramenti, attenti a evitare i colli di bottiglia”.

Le linee guida sui più fragili

Del resto, come si legge nelle stesse linee guida del protocollo, la mascherina resta ” una delle difese migliori contro la trasmissione del Covid-19“. In particolare i passeggeri con le condizioni di salute più fragili “dovrebbero continuare a indossare una mascherina indipendentemente dalle regole, idealmente di tipo Ffp2/N95/Kn95, che offre un livello di protezione superiore rispetto a una mascherina chirurgica standard”.

Lo sottolinea anche il Professore dell’università Statale di Milano: “La Ffp2, dovrebbe diventare -specie per le persone più vulnerabili -come gli occhiali da sole”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli