Mascherina obbligatoria all'aperto nel Lazio: ordinanza firmata

Adele Sarno
·Social media editor, L'Huffington Post
·1 minuto per la lettura

Mascherina obbligatoria nel Lazio: ordinanza firmata. Una decisione presa e comunicata in conferenza stampa dal presidente Nicola Zingaretti e dall’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato, in virtù della risalita dell’indice di contagio (arrivato a 1.09) nella Regione.

La misura mira a contenere i contagi, in rialzo sul territorio negli ultimi giorni, e riguarderebbe in particolare tutte quelle situazioni in cui il distanziamento sociale non è possibile.

“La prima decisione assunta è l’obbligatorietà dell’uso della mascherina anche all’aperto con due esclusioni: ai minori sotto i 6 anni e a chi ha incompatibilità con uso mascherine e l’altra a chi svolge attività motoria”, ha specificato l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato in una conferenza stampa allo Spallanzani.

Nelle ultime 24 ore i contagi nel Lazio sono stati 265. Di questi 151 a Roma. Cinque i morti. Il precedente record era di 238 casi in un giorno. Sono stati oltre 11mila i tamponi effettuati nella Regione. Il valore RT stimato questa settimana è 1.09.

“Bisogna mantenere alta l’attenzione soprattutto nel rispetto del distanziamento sociale. La gran parte dei casi sono legati al mancato rispetto dell’uso della mascherina e del distanziamento. Fare attenzione soprattutto alle cerimonie, feste e a tutto ciò che porta ad una abbassamento dei livelli di attenzione”, aveva fatto sapere ieri l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.