Mascherine, azienda BLS: estranei a rincari, doniamo a Codogno

Lme

Milano, 28 feb. (askanews) - "Siamo totalmente estranei all'aumento ingiustificato dei prezzi delle mascherine verificatosi nelle ultime settimane. I nostri prezzi sono rimasti invariati". Lo scrive in un comunicato Pier Paolo Zani, amministratore delegato di BLS S.r.l., azienda italiana produttrice di dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

In relazione ai rincari ingiustificati delle mascherine registrati nelle ultime settimane - prosegue la nota - BLS S.r.l. ritiene opportuno portare a conoscenza del pubblico che il prezzo ai propri canali di vendita non ha subito variazioni, rimanendo conseguentemente invariato rispetto a quello pre-Coronavirus. La società non solo è totalmente estranea ad alcuni ingiustificati rincari segnalati dai media, ma esprime ferma condanna nei confronti di fenomeni speculativi sui prezzi dei propri prodotti.

Proprio per prendere le distanze da quanto sta accadendo in questo senso - ha concluso BLS - l'azienda ha deciso di donare spontaneamente circa 1.000 mascherine al comune di Codogno per fronteggiare l'emergenza nella zona.