Mascherine, Sileri: "Addio obbligo dopo 15 giugno ma sempre utili"

(Adnkronos) - "E' auspicabile che dopo il 15 giugno si vada verso lo stop all'obbligo della mascherina, io personalmente la terrei ugualmente sui mezzi pubblici e sugli aerei". Così il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, ospite di 'Buongiorno' su SkyTg24, che subito dopo sottolinea: "Ma credo che sia auspicabile una eliminazione completa dell'obbligo".

Quanto alla "decisione presa ieri" sulle mascherine nei seggi (fortemente raccomandate ma non obbligatorie) "nasce sull'evidenza scientifica dell'attuale circolazione del virus che per le imminenti elezioni consente la raccomandazione delle mascherine, ma se si va a votare e se c'è un assembramento la mascherina mettiamola".

"In estate quando ci sarà il 'liberi tutti' ci sarà anche una maggior circolazione del virus, vuoi per l'arrivo dall'estero di tanti turisti in Italia e maggiori affollamenti - ha proseguito Sileri - Ma questa circolazione del virus non credo che determinerà grossi problemi. Siamo gran parte vaccinati, le terapie intensive si stanno svuotando. Ma qual è il rischio?". "E' che se disgraziatamente questa nuova variante dovesse contagiare di più ed essere più patogena, ci troveremo magari a un sovraccarico in alcune aree del Paese e questo rallenterebbe i numeri rimasti indietro del non-Covid. Oggi dobbiamo recuperare i pazienti che hanno necessità di interventi per altre patologie e sono rimasti indietro", ha precisato.

Guardando a settembre, "per come stanno le cose oggi penso che la mascherina a scuola a ottobre non si porterà. Spero che anche il mondo scientifico ci indichi questo, anche se la mascherina ha una sua utilità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli