Maserati Project24: 62 esemplari per un’auto da corsa esclusiva

(Adnkronos) - Maserati Project24 è un’auto da corsa non omologata per utilizzo stradale.

Un progetto, un nome in codice che la dice lunga sulle sue potenzialità, un mezzo che esalta le già elevate performance della MC20, la nuova Maserati Project24 sarà prodotta in soli 62 esemplari, tutti con specifiche tecniche per esclusivo utilizzo in pista.

Veloce, potente ma anche e soprattutto leggera, grazie a un peso inferiore ai 1.250 kg e a una potenza massima di 740 cavalli, il suo rapporto peso/potenza è di circa 1,69 kg/cv.

Tante le modifiche che i tecnici della Casa del Tridente hanno apportato utilizzando come base la già prestante MC20, il motore V6 Nettuno è stato ulteriormente potenziato grazie all’installazione di nuovi turbocompressori, la potenza lievita di 90 cavalli, rivisto per l’occasione anche l’impianto frenante della Brembo con dischi freno in carbo-ceramico e le sospensioni.

Al fine di poter essere utilizzata in qualsiasi circuito mondiale, per l’omologazione FIA tanti i particolari racing tra cui un serbatoio carburante da 120 litri FT33, estintore e roll cage interno.

Il cambio sequenziale da corsa è un sei marce, presente un differenziale meccanico autobloccante a slittamento limitato.

L’intera carrozzeria è realizzata in fibra di carbonio con diversi componenti specifici in fibre naturali.

Con una larghezza di 2.02 metri e un’altezza di 1,22 metri, la vettura da corsa nasce nel Centro Stile Maserati. I cerchi in alluminio forgiato sono da 18 pollici, hanno un sistema di chiusura centrale e calzano pneumatici slick,

Pur non essendo omologata per uso stradale, la vettura è biposto, optional il sistema di telemetria con acquisizione dati, le telecamere di bordo per la registrazione video e il monitoraggio della pressione degli pneumatici.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli