Masha e Dasha, baby-modelle ridotte in fin di vita dall'anoressia

Vanessa Righetti
Masha e Dasha Ledeneva sono due sorelle gemelle russe di 14 anni e il loro

Masha e Dasha Ledeneva sono due sorelle gemelle russe di 14 anni e il loro sogno più grande è sempre stato quello di diventare modelle. Da più di un mese però sono ricoverate in un ospedale di Mosca, ridotte pelle e ossa e in fin di vita.

La storia delle gemelle inizia qualche tempo fa. Masha e Dasha sono belle, hanno gli occhi chiari e i capelli lunghi. Il loro obbiettivo: sfilare. Si presentano a numerosi casting, vengono osservate, squadrate, scrutate. L'agenzia di moda dice che sono papabili come modelle, ma quei 50 chili potrebbero essere l'ostacolo al loro successo. Il consiglio è uno solo, e non ci sono mediazioni: dimagrire.



Inizia così il calvario delle due sorelle. Ogni giorno vengono martellate dall'agenzia che le incita a documentare sul loro profilo Instagram la trasformazione del loro corpo che si assottiglia sempre di più. Le ossa del bacino devono vedersi e serve ridurre i pasti se si vuole far risaltare gli zigomi. Detto fatto, le gemelle iniziano a perdere pesi e si danno manforte in questa scalata verso il fisico perfetto, incitandosi a vicenda a non mangiare più. Prima le verdure al vapore come unico sostentamento, poi lo stop ai pasti dopo le 17.

Nel giro di pochi mesi Masha e Dasha arrivano a pesare una 40 e l'altra 36 chili, tanto che dopo una sfilata, non riuscendo a reggersi minimamente in piedi vengono...

Continua a leggere su HuffPost