Masini: Sgarbi invece di chiedere espulsioni si iscriva a Fi

Pol/Vep

Roma, 10 gen. (askanews) - "È singolare che la richiesta di espulsione per i senatori di Forza Italia, me compresa, che hanno ritirato la propria firma per il referendum sul taglio dei parlamentari, arrivi da chi entra e esce dal partito come gli pare. Forse Sgarbi si sente già il nuovo "sultano" di FI ma farebbe bene a non bruciare le tappe dando cattivi consigli al Presidente Berlusconi". Lo dichiara la Senatrice di Forza Italia Barbara Masini rispondendo alle parole di Sgarbi secondo il quale andrebbero espulsi i senatori che hanno ritirato la propria firma nelle ultime ore.

"Se, come dice, conoscesse davvero il modus operandi di FI saprebbe che la firma per il referendum è stata apposta dai singoli senatori e non dietro indicazione del partito, prova ne sia la legittima assenza di sottoscrizione da parte di molti altri colleghi del gruppo. Altrettanto singolarmente, quindi, alcuni di noi hanno deciso di toglierla per non prestare il fianco a giochi di palazzo tutt'altro che rispettosi della democrazia. Il presidente Berlusconi sa fare benissimo il suo lavoro e non ha bisogno di altri generali autonominati che gli suggeriscano cosa fare", conclude Masini.