Per Anas andava tutto bene

Un ponte è crollato ad Aulla, in provincia di Massa Carrara, sulla strada provinciale 70. Il ponte si trova in località Albiano e collega la Sp70 con la Sp62. Nel crollo, secondo le prime informazioni raccolte dai vigili del fuoco che stanno operando con due squadre, sarebbero rimasti coinvolti due furgoni.

Il ponte stradale crollato sul fiume Magra è al confine tra Liguria e Toscana, in località, Albiano Magra (Massa Carrara), lungo una strada provinciale che collega la bassa Val di Vara con la Val di Magra (La Spezia). I due furgoni sono precipitati sul letto del fiume e rimasti sopra la carreggiata collassata. 

Il conducente di uno dei due furgoni è rimasto ferito ed è stato trasportato in codice giallo all’ospedale. Un altro autista sempre di un furgone sarebbe invece rimasto praticamente illeso a parte lo choc.

“Ho inviato ben tre lettere all’Anas negli ultimi mesi per segnalare criticità sulla stabilità del ponte ora crollato”. Lo ha detto il sindaco di Aulla, Roberto Valettini dopo il cedimento del ponte. “Il ponte è collassato su se stesso - ha aggiunto - la popolazione ha avvertito un forte boato. Per fortuna le limitazioni al traffico hanno evitato il peggio”.

Inoltre il 3 novembre scorso al ponte ci fu un sopralluogo dei tecnici Anas, da cui dipende l’infrastruttura, dopo che era stata rilevata una crepa sull’asfalto, ingrandita dalle abbondanti piogge. Ma dai controlli fu dichiarato che non sussistevano “condizioni di pericolosità”. A riferirlo è Gianni Lorenzetti, presidente della Provincia di Massa Carrara che alcuni anni fa ha ceduto la struttura ad Anas.

 

Il sopralluogo, ricorda, fu fatto alla presenza anche dell’assessore comunale di Aulla e della polizia. Lo stesso Comune rassicurò i cittadini con un post sulla pagina istituzionale informando che “il traffico non avrebbe subito limitazioni”. “Il ponte - aggiunge Lorenzetti - è importantissimo per la popolazione dell’alta Lunigiana, punto di collegamento sia con i primi territori della Liguria sia con il resto della Toscana”.

In un post pubblicato sulla pagina ufficiale, il Comitato Autostrade Chiare, nato dopo la tragedia di Ponte Morandi, mostra la risposta di Anas Toscana a una lettrice che aveva segnalato una crepa sul ponte crollato oggi sul fiume Magra. “Nel sanare la crepa segnalata - scrive Anas il 4 novembre scorso - Anas ha provveduto a ripristinare il piano viabile...I tecnici hanno provveduto a eseguire una ispezione del ponte non riscontrando anomalie e difetti tali da intraprendere provvedimenti emergenziali. Il ponte di Albiano è costantemente attenzionato dai nostri tecnici della struttura territoriale Anas Toscana” si legge.

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.