Massacro razziale di Atlanta, comitato intende riportare gli omicidi alla memoria pubblica

Massacro razziale di Atlanta, comitato intende riportare gli omicidi alla memoria pubblica

Tutti coloro che oggi si spostano nel centro di Atlanta attraversano luoghi in cui innocenti uomini e donne di colore furono uccisi a colpi di arma da fuoco nei luoghi di lavoro nel 1906, o inseguiti per le strade e picchiati a morte da una folla di 10.000 uomini e ragazzi bianchi.

"In questa strada - dice Ann Hill Bond, attivista - avvenne il massacro del 1906, è il luogo in cui circa 10.000 bianchi scesero in strada saccheggiando, invadendo le case, trascinando via donne, bambini e uomini".

AP/AP
AP Photo - AP/AP

Pochi sono informati di quello che fu un autentico massacro di stampo razziale, che ha plasmato la geografia, l'economia, la società e la struttura del potere della città in modo duraturo.

Proprio come l'estate rossa del 1919 nel sud e nord-est, o la strage razziale di Tulsa del 1921, la violenza dei bianchi su neri ad Atlanta distrusse i sogni di armonia razziale e costrinse migliaia di persone ad abbandonare le loro case.

In coincidenza dell'anniversario, previsto in settembre, un comitato organizzatore sta ora lavorando per riportare gli omicidi di Atlanta e quanto ne è conseguito alla memoria pubblica.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli