Massafra (Cgil): "Bene Bonomi, pronti a riprogettare futuro giovani"

webinfo@adnkronos.com

"C'è una condivisione di fondo con quanto affermato da Carlo Bonomi e cioè che, qualunque sia il colore del nuovo governo, si parli dei giovani come di una priorità dell'agenda di governo. Come Cgil siamo pronti da tempo a riprogettare il futuro delle giovani generazioni, e questo si deve fare con le imprese, purché cambino i presupposti che hanno fin qui condizionato il mercato del lavoro, ossia le convinzioni che l'occupazione si costruisca per decreto e che la crescita economica passi dalla competizione sui costi del lavoro". Così Giuseppe Massafra, 39 anni, segretario confederale della Cgil con delega alle politiche giovanili e organizzazioni studentesche, risponde con Adnkronos/Labitalia alle parole di Carlo Bonomi su La Repubblica. 

"Per noi riprogettare il futuro delle giovani generazioni -afferma Massafra- significa innanzitutto intervenire sul fatto che abbiamo uno dei tassi più alti in Europa di dispersione scolastica, che abbiamo giovani che entrano ed escono nel mercato del lavoro solo grazie a 'lavoretti', che sono sottopagati, che lavorano in nero o sono scoraggiati". 

"Dobbiamo invece costruire insieme alle altre parti sociali e insieme al governo per quanto riguarda le politiche nazionali, un'idea di qualità di sviluppo che si basi su una nuova cultura del lavoro e sul riconoscimento del valore del lavoro e delle competenze del lavoratore", conclude Massafra.