Masterchef 11, le pagelle. La chef stellata è cattivissima, domina Elena

·4 minuto per la lettura
Masterchef11 (Photo: Sky)
Masterchef11 (Photo: Sky)

Doveva essere una favola, ma non lo è stata per tutti. Il tema della prima serata ha messo a posto un po’ di cose nella Masterclass. Elena la 54enne milanese, ex pr ora casalinga, che sembrava avere un po’ la testa fra le nuvole ha vinto tutte le tre prove, evitando pure il primo pressure stagionale dedicato ai panini gourmet (ma senza pane). Più della Mistery, è stato difficile l’Invention Test con la chef stellata e cattivissima del Café Suisse di Bex (Svizzera) Marie Robert.

Prova di pasticceria in esterna (è una novità assoluta), nel cortile della Reggia di Monza, con dolci da forno e da cucchiaio. Una sola eliminazione (Giulia), anche se meritavano di uscire almeno in due (pure Bruno, dai). Prima avevano rischiato di uscire in tre: Andrea Letizia, Federico e Bruno per non aver rispettato una regola del gioco.

Elena 9. La “zia” che segue ancora il Bianconiglio e che si commuove davanti a Locatelli vince la prima prova, la Mistery Box (pernice e fegato di cinghiale) e ha l’idea vincente anche per la seconda, l’Invention Test. In esterna sceglie la brigata perfetta. Fa il triplete e va in balconata a guardare gli altri al Pressure.

Andrea 6. Non molto in mostra, se la cava all’Invention in coppia con Carmine. E poi è nella brigata giusta per salire in balconata. Come si diceva una volta: può fare di più. Intanto si è preso una pacca da Cannavacciuolo.

Lia 7/8. Onesta: ammette di aver sbagliato l’idea del piatto all’Invention Test e non vuole che venga punita Andrea Letizia. Il suo “pollino”, panino con cotoletta conquista Cannavacciuolo.

Andrea Letizia 6. Si dispera un po’ troppo per aver perso l’Invention Test. Poi cerca di aiutare la compagna di sventura Lia, dimostrando un bello spirito di squadra. È l’ultima a salire in balconata, ha rischiato grosso.

Bruno 5. Scambia la pernice per una quaglia. Poi una zucchina tonda per un avocado, All’Invention Test cucina poco, lascia fare a Mime. Più che l’aspirante Masterchef è un aspirante marpione a cui servono forse un paio di occhiali. Entra in dispensa due volte di fila, come Andrea Letizia e Federico.

Carmine 8. Si sente come il brutto anatroccolo ma dovrebbe credere un po’ più nel lieto fine. E forse dovrebbe andare anche un po’ più alle feste. Ha grande maturità, si vede anche da come gestisce le critiche dei giudici

Dalia 8. Parte subito con la replica di un piatto stellato (la triglia in piedi). Nonostante sembri molto altezzosa, non ha problemi a seguire Elena. In esterna è uno dei migliori capitani di sempre, purtroppo per lei però non le basta. Ma al Pressure passa senza alcuna difficoltà. È una macchina da guerra.

Federico 6. Un po’ grezzo nell’impiattamento. Ma soprattutto un po’ troppo rancoroso: si attacca subito contro Elena (che ha già vinto troppo) e con Polone (con cui ha perso all’Invention). Si fa molto guidare dalle amicizie (vedi l’aiuto ad Andrea Letizia). Passa facile al pressure.

Gabriele (Polone) 6. Si innervosisce con Federico. Unico guizzo della serata praticamente. Per il resto si vede poco.

Nicholas 6. Un po’ troppo saputello dopo l’Invention Test con Tina: “potevo fare 3mila volte meglio da solo”.

Nicky Brian 6. Fidanzato top: si rattrista quando la fidanzata, Andrea Letizia, viene giudicata tra le peggiori in prova e rischia di uscire. Soffre per la sua bella.

Pietro 8. Super bon ton all’Invention con Rita con cui è in coppia. Peccato non ci abbia dettato tutta la ricetta della sua strepitosa Sacher.

Giulia 5. Continuo a credere che abbia sbagliato show. Una citazione: “Giulia e i panini? Due mondi opposti”. Viene eliminata al pressure per non aver cotto la zucchina. Un po’ triste come uscita.

Rita 7. Sulla gestione delle tartellette è andata un po’ in crisi, ma ha tenuto fino alla fine. Non si è messa molto in gioco.

Mime 8. Il suo dolce alla giapponese, il parfait era bellissimo. Pare anche buono. L’unico motivo per cui la squadra blu ha preso qualche punto in esterna. Fa commuovere tutti quando parla della mamma che non vede da due anni.

Tina 6. Notizia: ai bambini non piace neppure il fegato, non solo le zucchine. Meglio con la frittata di spaghetti.

Tracy 8. È sempre positiva, sorridente. Per preparare il panino gourmet frigge la polenta. E vince facile.

Christian 7. Si arrabbia molto per non essere stato scelto nella “prima squadra” da Elena. Ma è molto autocritico: fare squadra non è il mio forte.

Anna s.v. Senza voto. C’era in puntata?

Mery 7. Tira fuori le unghie al Pressure: “se resto, loro non sanno cosa si troveranno davanti”. Finalmente la “cazzimma”.

Barbieri 9. “I cattivi delle fiabe ti insegnano a vivere”. (#teamcattivi da sempre)

Locatelli 8. “E’ immangiabile, baby” (solo lui può dire una cosa così)

Cannavacciuolo 10. Lezione di vita: “Più riempite il cestino e più dovete cucinare” (#teamcasalinghe)

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli