MasterChef 9, eliminati dell’ottava puntata: intervista a Mylenis e Giada

MasterChef 9, eliminati dell’ottava puntata: intervista a Mylenis e Giada

Dopo l’eliminazione di Annamaria, sono 11 gli aspiranti chef rimasti in gara nell’ambito cooking show. Durante l’ottava puntata di Masterchef 9 sono stati due gli eliminati: Mylenis, che non ha superato l’Invention Test, e Giada, sconfitta al Pressure Test. Giudicati dagli chef stellati Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli, i concorrenti dell’ambita cucina hanno dovuto affrontare prove complesse sotto lo sguardo di ospiti illustri. Ecco il racconto dell’ottava puntata.

Masterchef 9: gli eliminati dell’ottava puntata

Masterchef 9 arriva all’ottava puntata e sono 11 i concorrenti rimasti in gioco. Come di consueto, gli aspiranti chef si sono fronteggiati in tre ardue sfide, dalle quali i peggiori sono finiti al Pressure Test. Sotto il severo giudizio di Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli, sono due i concorrenti che hanno dovuto lasciare la MasterClass: Mylenis, a metà della gara, e Giada, a fine puntata.

Mylenis non è riuscita a distinguersi già nella prima prova: la Mistery Box. I concorrenti hanno dovuto realizzare delle preparazioni di pasticceria salata e il piatto migliore è stato quello di Luciano. L’aspirante chef ha così potuto godere di un vantaggio nella sfida successiva, l’Invention Test, che ha messo in difficoltà tutti i partecipanti. Ospite per l’occasione è stato lo chef Henrique Fogaça, giudice di MasterChef Brasile. Dopo una sua dimostrazione, i concorrenti sono stati chiamati a cimentarsi con diversi tagli di carne, ricavati dal manzo. Il piatto che più ha convinto i giudici è stato quello di Vincenzo, mentre le preparazioni peggiori sono state realizzate da Marisa, Luciano, Giada, Maria Teresa e Mylenis. È quest’ultima ad essere eliminata a e dover lasciare la MasterClass.

La sfida successiva è la prova in esterna, tenutasi all’interno dell’Emporio Armani Ristorante di Milano. Le brigate rossa e blu, capitanate rispettivamente da Francesca e Vincenzo, devono preparare due menù a tema anni Ottanta. Ad assaggiare i piatti saranno 10 tra i critici enogastronomici più conosciuti d’Italia. Giada rimane in panchina durante questa prova e passa direttamente al Pressure Test. A vincere la sfida in esterna è la brigata rossa, mentre Marisa, Luciano, Davide, Vincenzo e Nicolò devono giocarsi la permanenza nella MasterClass con un’ultima prova.

Pressure Test a coppie

I concorrenti sono chiamati a confrontarsi a coppie nella preparazione di tre piatti gourmet delle tradizioni culinarie thailandese, messicana e britannica. I duelli sono così composti: Maria contro Vincenzo, Giada contro Nicolò e Luciano contro Davide. I tre sconfitti, Vincenzo, Davide e Giada, devono poi scontrarsi tra loro. Ingrediente centrale delle preparazioni è nuovamente il manzo, ma questa volta nei suoi tre tagli meno nobili. Giada deve cucinare gli zampini, ma il piatto finale delude i giudici. La ragazza è così la seconda eliminata dell’ottava puntata di MasterChef 9.

Mylenis: “Voglio aprire un ristorante”

Mylenis Gordillo, commessa di origini cubane che ora vive a Camerino, è la prima eliminata dell’ottava puntata di MasterChef 9. Dopo una Mistery Box in cui la concorrente non è riuscita a distinguersi, Milenys ha dovuto affrontare l’Invention Test preparando un piatto a base di coxao duro, un taglio del manzo. L’aspirante chef ha deciso di farne una sua versione dell’hamburger, che però ha deluso i giudici. Lo chef Bruno Barbieri lo ha dichiarato “un piatto fallito“, innervosendosi all’assaggio. Mylenis ha così dovuto lasciare l’ambita cucina.

In merito alla sua eliminazione la concorrente ha detto che ovviamente le sarebbe piaciuto rimanere, “e non uscire per un hamburger”. È però soddisfatta dell’esperienza, in particolare del rapporto sviluppato con l’altra eliminata della puntata, Giada. Fra le due, infatti, si è creata una forte relazione, quasi madre-figlia. In merito ai suoi progetti futuri, Mylenis ha rivelato di voler aprire un ristorante di cucina cubana e italiana, nella sua Camerino. “Magari posso fare un blog che mi cura Giada”, ha aggiunto.

Giada: una puntata iniziata male

L’ottava puntata di MasterChef 9 parte male per Giada, che si posiziona fra i peggiori dell’Invention Test. La ragazza cucina il patinho come spezzatino, ma si rivela una scelta infelice dato il poco tempo a disposizione. Il giudizio dello chef Locatelli è stato proprio relativo alla cottura del piatto: “I sapori sono buoni ma la carne è durissima” ha detto “aveva bisogno di un’ora di cottura in più”.

La concorrente è poi stata lasciata in panchina da Francesca durante la prova in esterna. Non prova però rimorso per la scelta della compagna: “Non ho invidiato Francesca in quel momento, perché decidere di mollare un componente della squadra non è mai bello”, ha dichiarato Giada. E ha aggiunto sinceramente: “Non mi ha portata perché pensava che altri fossero più validi di me, non penso l’abbia fatto assolutamente con cattiveria”. La giovane aspirante chef è così passata direttamente al Pressure Test, dove è stata sconfitta da Nicolò e ha poi deluso i giudici con la preparazione degli zampini di manzo.

Giada deve quindi abbandonare la cucina di MasterChef, insieme all’amica Milenys. Per lei ha solo parole dolci: “Con Mylenis ho subito legato, perché è una persona di cuore, sincera”. La giovane concorrente ha poi confermato l’intenzione di mantenere il rapporto con la compagna di viaggio. Anche nei confronti di Maria Teresa, la più discussa fra i concorrenti, Giada ha espresso solo commenti positivi: “Penso che abbia un carattere forte, che sia una ragazza che non ha paura di vincere. La stimo“. Sul comportamento della concorrente ha poi aggiunto: “Trovo che la finta modestia sia peggio dell’arroganza. Gli arroganti non piacciono, ma se credi nelle tue capacità e pensi di valere, è giusto che tu dica “Io valgo”.

“Voglio continuare a fare quello che faccio”

Giada ha poi parlato del suo futuro. “MasterChef mi ha fatto capire che quello del ristoratore è un lavoro duro e in cui devi credere veramente” ha detto. Per il momento, quindi, non ha intenzione di aprire una propria cucina: “voglio continuare a fare quello che faccio, quindi comunicazione” ha commentato.