Mater Olbia aumenta i posti letto Covid

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Il Mater Olbia Hospital accresce la dotazione di posti letto dedicati ai pazienti Covid-19. Passano, infatti, da 14 a 22 i posti disponibili: 14 in degenza ordinaria e 8 in terapia sub intensiva. La Direzione sanitaria del nosocomio olbiese lo ha comunicato questo pomeriggio all'Azienda Tutela Salute-Ats e all'assessorato dell'Igiene e sanità e dell'assistenza Sociale della Regione Sardegna, con una nota a firma di Franco Meloni, consulente per la Governance e Direttore sanitario del Mater Olbia Hospital.

Tutti i posti letto dedicati ai pazienti Covid - riferisce una nota - sono allocati in un reparto completamente isolato dal resto dell'ospedale, in ambiente a pressione negativa e sono assistiti da personale dedicato esclusivamente a questo settore. Equipe che oggi si arricchisce di due nuovi medici, uno inviato dall'azienda ospedaliera Brotzu di Cagliari e uno assunto dal Mater Olbia.

Grazie a queste procedure, non si arrestano quindi le ordinarie attività diagnostiche e l'assistenza ospedaliera a favore di tutti i pazienti non Covid - precisa la struttura sarda - e non vengono nemmeno sospesi i nuovi ricoveri, in costante e prudente equilibrio tra la necessità di soddisfare la domanda di prestazioni sanitarie 'ordinarie' e la sicurezza di sanitari e pazienti nella delicata organizzazione e gestione delle aree destinate a trattare i malati Covid.