Mater Olbia, sindaco La Maddalena: "Aiuto concreto a Sardegna"

webinfo@adnkronos.com

"Più strutture ospedaliere aprono nelle vicinanze meglio è perché questo implica non dover raggiungere Roma o Milano per ricevere cure di qualità. La struttura porterà aiuti concreti soprattutto se andrà ad effettuare prestazioni sanitarie che nel nostro Comune non ci sono e che potrebbero essere utili anche ai non sardi e dare lustro alla nostra regione, però ritengo che bisogna dare priorità alle strutture in loco perché comunque spostare 12mila cittadini con traghetti e poi costringerli a percorrere strade mal collegate fino a Olbia non è sostenibile". Così Luca Carlo Montella, sindaco di La Maddalena, commenta la nuova struttura ospedaliera Mater Olbia.  

"La nostra realtà insulare determina una peculiarità che gli altri territori non hanno - spiega - si rischia di arrivare al punto che gli abitanti dell’isola dovrebbero prendere un traghetto e percorrere chilometri per andare a Olbia anche per necessità di pronto soccorso. Qui a La Maddalena abbiamo il nostro presidio ospedaliero che al momento è in sofferenza per via dei tagli alla sanità".  

"In termini di politica nazionale o regionale è sicuramente un guadagno, però quando si tratta di una prestazione sanitaria diventa fondamentale valutare i tempi di percorrenza perché non si può rischiare di arrivare tardi. Come sindaco credo sia importante che questa apertura non precluda gli investimenti sulle strutture sanitarie della nostra isola", conclude.