Matone: Agenzia europea della cultura a Roma, se non ora quando?

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 5 ago. (askanews) - "Se non a Roma, dove?". Lo dichiara Simonetta Matone, candidato Prosindaco a Roma e capolista della Lega per il Campidoglio. "Diventare la sede della Agenzia esecutiva europea per l'istruzione, l'audiovisivo e la cultura sarebbe un altra medaglia d'oro per il nostro Paese. Quale città al mondo - prosegue l'ex magistrato Matone - puo' vantare un cosi imponente skyline archeologico e migliaia di monumenti unici al mondo? D'altronde aver ospitato il G20 della Cultura nel Colosseo e' un formidabile cultural-pass". Per Matone "lo spostamento da Bruxelles a Roma della Agenzia(peraltro diretta da un italiano) come proposto dalla Lega, sono certa che troverà sostegno e approvazione dal nostro Governo".

"L'Agenzia della cultura - conclude Simonetta Matone-rappresenta una straordinaria occasione per il rilancio del settore dell'audiovisivo e della produzione cinematografica in Italia.Penso ai tanti posti di lavoro che potrà generare ;penso alla rinascita di Cinecitta, luogo simbolo del cinema italiano e che nel mondo e' l'immagine di Roma e della sua cultura. L'idea parte dal Think tank #PuntoDiSvolta vicino alla Lega coordinato da Marco Penna. Su questa idea diverse intelligenze della società civile si sono ritrovate con i loro progetti finalizzati a dare il giusto risalto a questa città a livello internazionale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli