Mattarella: al centro attività Bocconi la persona umana

Mda

Milano, 25 nov. (askanews) - L'università Bocconi ha "al centro della sua attività la figura complessiva della persona umana". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, intervenuto al termine della cerimonia di apertura dell'anno accademico 2019-2020 della Bocconi.

Mattarella ha citato la Relazione pronunciata poco prima del rettore Gianmario Verona, che, ha detto il capo dello Stato, "ha ricordato l'immagine egocentrica con cui l'economia a volte nel tempo si è presentata. Ha sottolineato come l'impresa non si esaurisca nella logica dell'azionista, generalmente attento quasi soltanto al profitto. O nella logica del manager che a volte coltiva il successo fine a se stesso della sua azienda e forse anche il successo personale e competitivo".

"Lei - ha proseguito Mattarella - ha disegnato un'immagine di un'impresa che sia autenticamente partecipe della società nel suo complesso, nei suoi risvolti e nelle sue componenti, quindi pienamente attenta all'etica, alla sostenibilità, alla coesione sociale, che d'altronde è essa stessa fattore di crescita economica. Tutto questo sottolinea come la Bocconi abbia al centro della sua attività la figura complessiva della persona umana".

Il presidente della Repubblica ha quindi mezionato il suo incontro con alcuni studenti di poco prima, in cui gli è stato fatto presente che esistono "70 associazioni tra gli studenti della Bocconi, che spaziano tra i vari aspetti della vita sociale. E' un modo di esprimere da parte degli studenti - ha concluso Mattarella - come non possa ignorarsi nessun risvolto della complessità della persona umana".