Mattarella al Papa: pace solida solo accantonando logiche dominio -2-

Luc

Roma, 1 gen. (askanews) - "Le due importanti iniziative che, Santità, suggerisce per l'anno appena iniziato - rileva Mattarella - si collocano in questa prospettiva. In primo luogo desidero menzionare l'incontro internazionale in programma ad Assisi che consentirà a circa 500 giovani economisti e imprenditori di confrontarsi sulla definizione di modelli economici che - lontano da predatorie logiche dello scarto - rafforzino sempre più la componente etica indispensabile per promuovere una economia più giusta, inclusiva e sostenibile. In secondo luogo, merita di essere ricordato l'evento dedicato alla ricostruzione di un "Patto educativo globale", che, nel maggio prossimo riunirà rappresentanti istituzionali e di organismi internazionali, personalità accademiche e studenti per un dialogo sulla necessità di investire in un rinnovato cammino educativo per la maturazione di una nuova solidarietà universale. Il Suo pressante invito a sperare nella pace si manifesta anche nella chiamata a una "conversione ecologica", preludio di uno sviluppo autenticamente sostenibile, umano e integrale. La tutela del patrimonio naturale, così come di quello culturale e artistico, è uno dei principi costituzionali della Repubblica Italiana. Da questi irrinunciabili valori, che comprendono il ripudio della guerra, derivano anche direttrici essenziali dell'azione internazionale dell'Italia".

"Nella piena consapevolezza che la pace si costruisce con il dialogo, con l'accorta gestione delle ricchezze del Pianeta e con l'impegno a sostenere le opportunità di sviluppo di tutti i popoli, l'Italia mantiene il proprio convinto sostegno al multilateralismo e collabora attivamente all'opera insostituibile delle Organizzazioni internazionali. Nel ringraziarLa per il Messaggio che ha voluto indirizzarci in occasione della Giornata Mondiale della Pace 2020 desidero, infine, rivolgerLe, Santità, a nome del popolo italiano e mio personale, vivissimi e affettuosi auguri per il nuovo anno", conclude Mattarella.