Mattarella alla Consob: "Il ruolo del mercato è centrale per la ripresa"

Fabrizio Alfano

AGI - "Il ruolo del mercato è centrale nel processo di ripresa del Paese che ha subito una crisi sanitaria senza precedenti, con gravi effetti economici e sociali, e conseguenze ancora difficili da valutare nella loro complessità. La propagazione del virus ha avuto forti ripercussioni finanziarie, con un sensibile aumento della volatilità. Le misure adottate dalle autorità, a partire da quelle monetarie, sono state determinanti per contrastare le tensioni sui mercati". Lo dice il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al Presidente della Consob, Paolo Savona, in occasione dell'incontro annuale della Consob con il mercato finanziario.

"Ora occorre affrontare la nuova fase, favorendo il rafforzamento patrimoniale delle imprese, la loro crescita dimensionale, per sostenere la competitività e la capacità di investire e innovare nel nuovo contesto", aggiunge il Capo dello Stato. "La stessa Borsa di Milano può svolgere un ruolo significativo nella ripartenza del Paese, nel quadro europeo di completamento del mercato dei capitali. La Consob, ente regolatore, reca il suo contributo alla ripresa assicurando il buon funzionamento delle società e del mercato, la trasparenza e la correttezza degli operatori - a tutela degli investitori e quindi dell'interesse generale del Paese - agevolando l'accesso delle imprese, in particolare delle Pmi, al mercato dei capitali. Con questo spirito - conclude Mattarella rivolgo a tutti i partecipanti un caloroso augurio di buon lavoro". 

La risposta di Raffaele Jerusalmi

"Ringraziamo di cuore il Presidente della Repubblica per il riconoscimento della centralità del ruolo che Borsa Italiana può svolgere per aiutare la ripresa dell'economia italiana, ruolo che cercheremo di interpretare con grande senso di responsabilita', per garantire alle imprese e ai risparmiatori italiani di disporre di una infrastruttura di mercato moderna, efficiente e internazionale".

Lo ha affermato l'amministratore delegato di Borsa Italiana, Raffaele Jerusalmi, commentando il messaggio di Mattarella oggi in occasione del Discorso ai mercati del presidente Consob, Paolo Savona. "La ripartenza del nostro sistema economico, come ha sottolineato il Presidente Mattarella, non può prescindere dal sistema finanziario che è in grado di aiutare le imprese a raccogliere i capitali per la crescita per gli investimenti pubblici necessari all'Italia". 

Il punto di Savona

Serve una nuova "architettura istituzionale" per i mercati. È il concetto piu' volte ripetuto dal presidente della Consob, Paolo Savona, nel Discorso annuale al mercato. "La situazione - afferma - è tale da richiedere di definire in tempi stretti una nuova architettura istituzionale per il buon funzionamento dei mercati monetari e finanziari e l'esercizio dei controlli pubblici indispensabili nel nuovo contesto operativo globale".

E ancora: "Si rende perciò necessario definire e attuare un nuovo assetto istituzionale che prenda in considerazione e sciolga la dipendenza tra le diverse politiche e i comportamenti dei mercati, finalizzandoli alla crescita del reddito e dell'occupazione, che resta la più efficace forma di protezione del risparmio".

"In assenza di una nuova architettura - afferma - nel mercato mondiale del risparmio la distribuzione dei flussi e delle consistenze risulterà inevitabilmente alterato, ancor piu' di quanto già non facciano i paradisi fiscali, i differenti trattamenti tributari e gli altri ostacoli all'integrazione dei mercati finanziari nazionali, come il dumping regolamentare in ambito societario".