Mattarella, caso CSM ha leso prestigio magistratura

Lsa

Roma, 25 lug. (askanews) - "Il prestigio e l'autorevolezza della magistratura sono stati lesi da quanto emerso, di recente, sul CSM. La pienezza e l'integrità di quella autorevolezza e di quel prestigio sono essenziali per la Repubblica perché accompagnano l'indipendenza e la totale autonomia della Magistratura. Questi sono valori garantiti dalla Costituzione ma - come ho ricordato intervenendo al CSM un mese addietro - il loro presidio risiede nella coscienza dei nostri concittadini". Lo ha ribadito il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo alla cerimonia del ventaglio.

"La Magistratura italiana, nella sua storia e nel suo impegno, ha manifestato, e manifesta, di essere pienamente in grado di assicurare rigore, linearità e piena imparzialità delle decisioni. Anche su questa base va riaffermato con decisione - ha concluso Mattarella- l'indipendenza della Magistratura rappresenta un principio basilare della nostra Costituzione e che questo comporta l'esigenza di rispetto delle sue decisioni".