Mattarella: contrastare detanalità o paese si indebolisce

Gal

Roma, 11 feb. (askanews) - "Lei ha parlato della natalità come il punto di riferimento più critico principale di questa stagione. Ed è realmente così. Il dato dell'Istat più recente di questi giorni indica che il numero delle famiglie in Italia è diminuito considerevolmente. Come conseguenza dell'abbassamento di natalità vi è un abbassamento del numero delle famiglie. Questo significa che il tessuto del nostro Paese si indebolisce e va assunta iniziativa per contrastare questo fenomeno". Lo ha sottolineato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha ricevuto questa mattina al Quirinale una delegazione del Forum delle Associazioni Familiari guidata dal Presidente Gianluigi De Palo.

"Questo incontro di oggi è un'esortazione che, insieme, vorremmo dare a tutto il nostro Paese e alle istituzioni - ha proseguito -. Chi è anziano come me ha ben presente l'abbassamento di scala della natalità nelle generazioni. Due generazioni prima della mia i figli erano numerosi; poi si sono ridotti ancora. E questo è un problema che riguarda l'esistenza del nostro Paese".

"Quindi le famiglie non sono il tessuto connettivo dell'Italia, le famiglie sono l'Italia. Perchè l'Italia non è fatta dalle istituzioni ma dai suoi cittadini, dalle persone che vi vivono, che la realizzano, la interpretano e la animano. E questo si svolge nelle famiglie. Per questo le esigenze sono davvero prioritarie", ha concluso il Capo dello Stato.