Mattarella: contributo Ue a pace si arricchisca dell'apporto Nato

Coa

Roma, 24 lug. (askanews) - "Il contributo alla stabilità e alla pace internazionale, offerto dalla Ue in questi decenni, deve arricchirsi, sempre più, con l'apporto valido e positivo al rapporto transatlantico". Lo ha spiegato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo discorso di saluto alla Conferenza degli ambasciatori, in corso alla Farnesina.

"Il dibattito all'interno dell'Alleanza Atlantica non può ridursi al tema delle asimmetrie nella contribuzione finanziaria (si pensi, ad esempio, al rilevante contributo delle Forze armate italiane alle missioni di pace) o incentrarsi in maniera pressoché esclusiva sulla questione dell'equilibrio dei rapporti di un riemerso contenzioso Est-Ovest, trascurando altri versanti", ha spiegato Mattarella.

Secondo Mattarella, "esiste un piano che occorre approfondire costantemente": "riguarda", ha detto il presidente, "il ruolo dell'Alleanza in una visione che colleghi il presente al futuro, per rendere sempre attuali i valori di libertà, di pace e di sicurezza su cui si basa il Trattato di Washington".