Mattarella contro le piazze No Vax: "Hanno provocato un pericoloso aumento dei contagi"

·3 minuto per la lettura
mattarella
mattarella

L’ammonizione del Presidente Sergio Mattarella alle manifestazioni no green pass degli ultimi giorni: “Dobbiamo sconfiggere il virus, non attaccare gli strumenti che lo combattono”.

Mattarella contro le manifestazioni no green pass: “Hanno provocato incremento dei contagi”

“In queste ultime settimane manifestazioni non sempre autorizzate hanno tentato di far passare come libera manifestazione del pensiero l’attacco recato, in alcune delle nostre città, al libero svolgersi delle attività”. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha fatto riferiemento alle ultime manifestazioni no green pass che si sono tenute in giro per l’Italia. “Accanto alle criticità per l’ordine pubblico, sovente con l’ostentata rinuncia a dispositivi di protezione personale e alle norme di cautela anticovid, hanno provocato un pericoloso incremento del contagio” ha ammonito il Presidente, intervenuto a Parma per l’assemblea Anci.

Mattarella sulle manifestazioni a Trieste: “Dobbiamo sconfiggere il virus, non attaccare gli strumenti che lo combattono”

“Le forme legittime di dissenso non possono mai sopraffare il dovere civico di proteggere i più deboli: dobbiamo sconfiggere il virus, non attaccare gli strumenti che lo combattono-afferma Mattarella-. E in ogni caso atti di vandalismo e di violenza sono gravi e inammissibili e suscitano qualche preoccupazione, sembrando, talvolta, raffigurarsi come tasselli, più o meno consapevoli, di una intenzione che pone in discussione le basi stesse della nostra convivenza” continua il Presidente, riferendosi alle proteste di Trieste, che hanno provocato un’impennata di contagi da coronavirus.

Mattarella sul lavoro dei sindaci: “La loro dedizione è stata decisiva”

Mattarella prosegue elogiando il lavoro dei primi cittadini: “I sindaci, indipendentemente dalle loro appartenenze, si sono trovati ancora una volta in prima fila e hanno saputo schierarsi in difesa della sicurezza e della salute dei propri concittadini -afferma-. La loro dedizione quotidiana è stata decisiva per far fronte sul campo, unitamente all’impegno degli operatori sanitari, alla crisi che il nostro Paese ha dovuto affrontare con la pandemia. Abbiamo dato dimostrazione di saggezza e volontà di ripresa. È stato fatto un grande lavoro. Ma adesso occorre prevenire e contrastare le ulteriori, pericolose insidie, che provengono dai nuovi contagi” afferma il Presidente.

Mattarella e Decaro sulla responsabilità dei sindaci

Proprio sul tema delle responsabilità dei sindaci è intervenuto il presidente dell’Anci Antonio Decaro, chiedendo al Parlamento di definire in maniera più netta il perimetro delle responsabilità che spettano ai primi cittadini. “I sindaci balzano agli onori delle cronache solo quando sono iscritti nel registro degli indagati -ha commentato-. È una questione di dignità”. Decaro prosegue: “Bisogna trovare un antidoto efficace per arrestare il fenomeno della paura della firma e della burocrazia difensiva” ha chiesto. La risposta arriva da Mattarella: “Il riconoscimento del valore del ruolo di chi amministra è parte della dignità delle istituzioni democratiche. A questo riguardo il Parlamento è impegnato nell’esame di proposte di legge che includono richieste sostenute dall’Anci anche sul tema delle responsabilità degli amministratori locali” ha concluso il Presidente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli