Mattarella e il dovere di vaccinarsi. "Vincere battaglia contro anti-scienza"

·1 minuto per la lettura
Italian President Sergio Mattarella speaks during the ceremony of the Italian German collaboration awards at the Italian Embassy in Berlin, Germany, October 12, 2021. REUTERS/Michele Tantussi (Photo: Michele Tantussi via Reuters)
Italian President Sergio Mattarella speaks during the ceremony of the Italian German collaboration awards at the Italian Embassy in Berlin, Germany, October 12, 2021. REUTERS/Michele Tantussi (Photo: Michele Tantussi via Reuters)

“Il virus continua a provocare allarme. Non si è esaurito il nostro dovere è di responsabilità, soprattutto verso i più deboli”. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella torna sul dovere di vaccinarsi in occasione de “I Giorni della Ricerca”, iniziativa promossa dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (Airc), sottolineando che c’è una “battaglia contro l’anti-scienza” da vincere.

“Siamo riusciti a realizzare una ripresa economica e i vaccini sono stato la nostra difesa, hanno consentito le riaperture. La ricerca è stata un grande esempio di collaborazione mondiale” sottolinea il capo dello Stato. “Abbiamo visto una larga adesione alla campagna vaccinale che ha visto la quasi totalità degli italiani vaccinarsi per proteggere sé stessi e gli altri”.

Per il Presidente “distribuire i vaccini in maniera equa è un dovere morale” e la battaglia della modernità ”è quella contro l’anti-scienza”, attraverso “l’alleanza tra ricerca e informazione”.

La pandemia da Covid “ha prodotto pesanti conseguenze nella lotta contro il cancro” ha detto Mattarella all’iniziativa dell’Airc, dobbiamo “applicare ancor più fedelmente i principi costituzionali di tutela della salute, le visite oncologiche devono riprendere ovunque e nei luoghi deputati”. Contro il cancro sono stati fatti “grandi passi avanti. Oggi sappiamo che sconfiggere il cancro è possibile ed è un traguardo cui si può e si deve tendere. Non è ancora a portata di mano”.

Sul Pnrr, poi, nuovo appello del Presidente affinché venga realizzato: “Prevede investimenti importanti nella ricerca e nello sviluppo del Sistema sanitario nazionale: dobbiamo saperlo realizzare, ne va del nostro futuro e anche di quello dell’Europa visti gli investimenti che sono stati stanziati”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli