Mattarella: eccidio Bellona sia monito orrori causati da guerra

Pol/Gal

Roma, 7 ott. (askanews) - "Nella ricorrenza del 74° anniversario dell'eccidio, rivolgo un commosso pensiero ai familiari delle 54 vittime innocenti della barbara rappresaglia di quel tragico 7 ottobre 1943. L'efferatezza di quel gesto e il dolore che ha segnato a lungo nei cuori e nelle menti la comunità di Bellona, siano di monito e riflessione affinché gli orrori causati dalla guerra e dall'odio tra i popoli non vengano mai dimenticati". Lo ha scritto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio inviato al Sindaco di Bellona, Filippo Abbate.

"L'impegno e la partecipazione con i quali l'amministrazione comunale e i cittadini di Bellona commemorano ogni anno la sofferta memoria di quel brutale eccidio - ha aggiunto il capo dello Stato -, mantengono saldo il legame tra passato e presente e rinnovano l'affermazione convinta di quei valori di rispetto, tolleranza, democrazia e pace che sono fondamento della nostra Repubblica. Con questo spirito e con profonda partecipazione rivolgo a lei signor Sindaco, alle autorità presenti e all'intera comunità di Bellona il mio saluto commosso".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità