Mattarella: emigrazione forzata giovani frutto stallo investimenti

Lsa

Roma, 18 dic. (askanews) - "L'emigrazione forzata dei giovani è frutto di una situazione di stallo" che riguarda "gli investimenti per accrescere la produttività del sistema e per affrontare i nodi che frenano lo sviluppo". Lo ha sottolineato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, rivolgendo gli auguri di Natale alle alte cariche dello Stato.

L'emigrazione dei giovani è considerata "una ferita" dal presidente e per sanarla "vanno indirizzati tutti gli sforzi delle amministrazioni della Repubblica, delle forze economiche e sociali".