Mattarella: esitazioni integrazione Ue superabili, no cambi rotta

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Gorizia, 21 ott. (askanews) - "Non ci nascondiamo quanto impegnative siano le complessità da superare sul cammino della integrazione" europea. "Ma sono superabili! E non giustificano esitazioni da parte dei 27 o inversioni di rotta da parte dei Paesi dei Balcani occidentali". Lo ha detto il capo dello Stato Sergio Mattarella parlando a Nova Gorica-Gorizia nella celebrazione, insieme al presidente sloveno Borut Pahor, dell'assegnazione alle due città confinanti del titolo di Città europea della cultura 2025.

"Signor Presidente, caro Borut - ha continuato - ricordo con grande intensità il nostro primo incontro, a Lubiana nell'aprile del 2015, proprio all'inizio del mio mandato. Oggi l'essere insieme qui a Gorizia e Nova Gorica sottolinea come il cammino percorso sia stato fecondo di frutti di amicizia e cooperazione. Le due città, che con tanto calore ci accolgono - ha concluso Mattarella - hanno dato vita a un'iniziativa di alto profilo sociale, culturale e politico. Un'iniziativa destinata a irrobustire ulteriormente quel sentimento di cittadinanza europea così importante per il futuro dei nostri popoli e dell'intera Europa".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli