**Mattarella: ‘Fatti gli Europei è necessario fare l’Europa’** (3)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Guai perciò, avverte Mattarella, pensare ad un “ritorno alle antiche sovranità nazionali”, che non “potrà garantire ai cittadini europei pace, sicurezza, benessere e prosperità, perché nessun Paese europeo, da solo, potrà mai affacciarsi sulla scena internazionale con la pretesa di influire sugli eventi, considerate le proprie dimensioni e la scala dei problemi”.

“L'alternativa reale” allora è “tra la frantumazione e l'irrilevanza di ciascuno e, invece, un processo di unificazione basato non sull'egemonia del più potente ma su uno sviluppo pacifico per mezzo di istituzioni federali e democratiche (è, questa, la lezione di Altiero Spinelli), con eguaglianza di diritti e doveri per tutti gli Stati, grandi e piccoli, che liberamente decidano di aderirvi”.

In altre parole, sintetizza il Presidente della Repubblica, la “formula che consente di preservare la sovranità, senza che sia meramente illusoria, è la sovranità condivisa nell’Unione, che non è una rinuncia alla sovranità, ma l’unico modo per conservarla è mantenerla, praticandola. Una sovranità condivisa che consente di affrontare i tanti problemi globali, le sfide che vi sono”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli