Mattarella giunto a Nova Gorica per incontro con Pahor

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Gorizia, 21 ott. (askanews) - Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è giunto a Nova Gorica, in Slovenia dove è stato accolto dal presidente della repubblica ex jugoslava Borut Pahor. La visita di Mattarella si inserisce negli intensi scambi tra i due paesi che hanno caratterizzato il settennato del capo dello Stato e coglie l'occasione per celebrare Gorizia e Nova Gorica Capitali europee della cultura 2025. Le due città, in precedenza separate dal confine di stato italo-jugoslavo e poi italo-sloveno sono di fatto ora unite, dal 21 dicembre 2007, giorno in cui la Slovenia è entrata nell'area del Trattato di Schengen che ha provocato la definitiva caduta delle barriere doganali. Dopo gli onori militari e un incontro con il comitato organizzatore di Go! 2025 e con i rappresentanti delle rispettive minoranze, Pahor consegnerà a Mattarella la più alta onorificenza della Slovenia, l'Ordine al merito straordinario. I due Presidenti visiteranno poi il ponte di Salcano, che unisce le due sponde dell'Isonzo e nel pomeriggio saranno al Teatro Verdi di Gorizia dove è stata allestita la mostra per i 140 anni del quotidiano 'Il Piccolo'. Alle 15.45, secondo il programma, in piazza Transalpina (luogo tagliato in due secondo i precedenti confini) terranno i loro interventi cui seguirà un concerto. I due Capi di Stato saranno accompagnati dai sindaci di Gorizia, Rodolfo Ziberna, e di Nova Gorica, Klemen Miklavic. Con loro, anche il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli