Mattarella a L’Aquila 10 anni dopo, deposto il fiore del ricordo

mattarella l'aquila

Sergio Mattarella, in occasione dell’avvio dell’anno scolastico 2019-2020 si è recato in visita a L’Aquila, nei luoghi colpiti dal violento sisma dell’aprile del 2009. Qui ha incontrato alunni e insegnanti e ha visionato la pietra del ricordo sulla quale ha poi deposto un omaggio floreale. L’opera, come raccontato dagli studenti, è stata commissionata al Liceo artistico dall’ufficio scolastico regionale in occasione del decennale del terremoto.

Mattarella a L’Aquila a 10 anni dal sisma

Il presidente della Repubblica si è recato a visionare l’opera in ricordo delle vittime del terremoto del 6 aprile 2009. Lì, insieme alle autorità e ad alcuni studenti, ha deposto un fiore, il fiore del ricordo, appunto. Attorno al piccolo manufatto si è dunque creata una vera e propria corona di fiori, che ha racchiuso poi alcuni minuti di silenzio in cui i presenti hanno ricordato quei terribili momenti.

L’apertura dell’anno scolastico

Questa scuola – ha detto Mattarella – è un simbolo. Non ha mai smesso di funzionare, neppure nei giorni più drammatici e oggi rappresenta un desiderio di uscire dalla provvisorietà e ricostruire il senso di comunità. Le pubbliche istruzioni sono tenute a sostenere la ricostruzione e devono rispettare gli impegni presi anche con le altre comunità. La scuola per tutti è una grande conquista democratica, iscritta nella nostra Costituzione. La scuola è levatrice di libertà” ha poi sottolineato il Capo dello Stato. Presente per l’occasione anche il neo ministro all’Istruzione Fioramonti: “La nostra presenza qui è una testimonianza di vicinanza e anche una testimonianza di responsabilità, perché dopo 10 anni, diciamocelo chiaramente, le parole non contano più“.