Mattarella: Nato e Ue "leve solide ed efficaci"

Coa

Roma, 24 lug. (askanews) - Nato e Unione europea hanno rappresentato "le leve solide ed efficaci" grazie alle quali "l'Italia ha potuto contribuire attivamente ai passaggi fondamentali che hanno caratterizzato la storia recente del nostro Continente", "proiettando in un quadro più ampio i nostri interessi nazionali, testimoniando i valori della nostra cultura e sostenendo le nostre priorità, dalla libertà e dai diritti alla pace, dall'apertura dei mercati alla valorizzazione del contributo del nostro sistema produttivo, dal Mediterraneo alla stabilizzazione dei Balcani, alla partecipazione a grandi progetti in campo energetico e infrastrutturale". Lo ha spiegato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel suo discorso di saluto alla Conferenza degli ambasciatori alla Farnesina.

"Basandosi su questa architettura", ha ricordato Mattarella, "la Repubblica italiana ha potuto contribuire all'affermarsi di un sistema di relazioni internazionali fondato sul multilateralismo e sul rispetto del principio di parità dello status di ogni Paese".

"Un approccio" ha aggiunto il Capo dello Stato "che ha sostenuto il consolidamento del nostro assetto democratico e che ha garantito, nel tempo, pace, libertà, sicurezza, opportunità e crescente benessere per i nostri cittadini".