Mattarella: no nazionalismo che esaspera i contrasti

Afe

Roma, 29 set. (askanews) - "Non più un nazionalismo che esaspera i contrasti: così nel dopoguerra è sorta l'Europa 'unita nella diversità'". Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ricordando la strage di Marzabotto.

"La Repubblica italia è nata dal "riscatto popolare" dopo il nazi-fascismo, "dal rifiuto dell'odio e della volontà di potenza, dalla resistenza all'ideologia di sopraffazione e di violenza. Le basi repubblicane sono iscritte in una comunità nazionale legata da spirito di solidarietà, che sa riconoscere il bene comune, trovando l'unità nei momenti decisivi e facendosi promotrice di pace e cooperazione".