Mattarella:Repubblica è storia degli italiani e della loro libertà

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 2 giu. (askanews) - "La Repubblica è, prima di tutto, la storia degli italiani e della loro libertà". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel duo discorso al Quirinale.

"A me sta a cuore, oggi, porre l'accento su ciò che viene prima. Quel che precede il valore e il significato, pur fondamentale, degli ordinamenti - ha sottolineato Mattarella - parlo della vita delle donne e degli uomini di questo nostro Paese. Dei loro valori e dei loro sentimenti. Del loro impegno quotidiano. Della loro laboriosità. Del contributo, grande o piccolo, che ciascuno di loro ha dato a questi decenni di storia comune".

La Repubblica, ha affermato, "è, prima di tutto, la storia degli italiani e della loro libertà. E' la storia del lavoro, motore della trasformazione del nostro Paese. E' la storia della Ricostruzione, delle fatiche, dei sacrifici, spesso delle sofferenze, di tanti che si trasferirono da Sud a Nord, dalle campagne alle città, animando uno straordinario periodo di sviluppo. E' la storia del formarsi e del crescere di una comunità. Un bel brano di De Gregori dice "la storia siamo noi", "nessuno si senta escluso"".