Mattarella ricorda Zaccagnini: inaridirsi è pericolo che corriamo

Gal

Roma, 5 nov. (askanews) - "Inaridirsi è il pericolo che si corre: un messaggio forte per oggi, per il nostro momento presente". Lo ha sottolineato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a Ravenna per la cerimonia in ricordo di Benigno Zaccagnini a trent'anni dalla sua scomparsa.

Il capo dello Stato ha ricordato "alcune parole del suo ultimo discorso in pubblico: Zaccagnini parlò dell'esigenza, del dovere di offrire ai giovani un orizzonte di ideali, una prospettiva di valori per evitare 'l'inaridimento'. Io rappresento tutte le opinioni e le ideologie, le correnti, le posizioni e le convinzioni presenti nel nostro paese, ma questo non mi impedisce di sottolineare che questo messaggio, così attuale, è in fondo il messaggio storico-culturale del cattolicesimo democratico che in Zaccagnini ha visto una figura esemplare".