Mattarella: sconcertato da alcuni politici Ue sui profughi afgani

·1 minuto per la lettura
featured 1489474
featured 1489474

Roma, 30 ago. (askanews) – “Io devo confidare di essere sorpreso dalla posizione di alcuni movimenti politici e di alcuni esponenti nei vari Paesi d’Europa, dell’Unione rigorosi nel chiedere il rispetto dei diritti umani a Paesi lontani, ma distratti di fronte alle condizioni e alle sofferenze dei migranti. E non di qualunque tipo di migranti, ma migranti per persecuzioni, per fame, perché i mutamenti climatici hanno sconvolto il loro territorio”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella rispondendo alle domande di giovani partecipanti al 40° seminario per la formazione federalista europea, in occasione dell’80° anniversario del Manifesto di Ventotene.

“In questi giorni – ha proseguito Mattarella – c’è una cosa che sinceramente appare sconcertante: si registra, qua e là nell’Unione Europea, grande solidarietà nei confronti degli afghani che perdono libertà e diritti ma che rimangano lì, non vengano qui perché se venissero non gli accoglieremmo. Questo non è all’altezza del ruolo storico, dei valori dell Europa verso l’Unione”, ha concluso il Capo dello Stato interrotto dagli applausi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli