Mattarella: scorta a Segre mostra intolleranza e odio concreti

Gal

Roma, 8 nov. (askanews) - "Solidarietà, aiuto vicendevole, contro intolleranza, odio, contrapposizione, non sono alternative retoriche, non sono astratte, ma estremamente concrete". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo alla cerimonia di inaugurazione dell'Anno Accademico dell'Università Campus Bio-Medico di Roma citando alcuni recenti episodi di razzismo e antisemitismo.

"Se qualcuno arriva a dire in un atuobus a una bimba di sette anni non puoi sederti accanto a me perché hai la pelle di colore differente, se si arriva a dover dare ad una donna anziana come Liliana Segre la scorta vuol dire che questi interrogativi non sono nè astratti ne retorici ma concreti", ha rimarcato il Capo dello Stato.