Mattarella: Sgarbi, 'nessuna parola di speranza'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 dic. (Adnkronos) – "Il Presidente della Repubblica, in un discorso in cui ha interpretato come maturità il terrore di una informazione catastrofista, ha rappresentato una realtà diversa da quella che abbiamo vissuto. Era prevedibile, trattandosi di un discorso di fine mandato, volto molto più al passato che al futuro. Certo ha manifestato il grande disagio della politica nell’interpretare i confusi dati che la scienza ha diffuso in perfetta contraddizione". Lo afferma Vittorio Sgarbi.

"La salvezza che ci aspetta -aggiunge- non è nella taumaturgica azione dei vaccini, ma nell’indebolimento delle varianti del virus. L’inverno e il freddo hanno fatto il resto. I morti sono calati al minimo. Mattarella non ha denunciato le gravissime storture della giustizia e l’abuso della carcerazione preventiva. E certo non ha detto il vero sulla debolezza e l’impotenza del Parlamento piegato da un Governo da lui stesso imposto senza legittimazione politica. Nel suo discorso Mattarella non ha detto alcuna parola di speranza. Il futuro -conclude Sgarbi- sarà sicuramente più’ florido. Andremo oltre la sua tristezza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli