Mattarella:Stato e regioni diano uguali diritti,no passi impropri

Fdv

Roma, 7 giu. (askanews) - "La libert dei territori e l'autonomia delle comunit sono un contributo all'unit nazionale, nel quadro di una leale collaborazione tra i diversi livelli istituzionali. Le intese tra Stato, Regioni, Comuni, Province sono parte qualificante dell'azione di governo. Le diversit - se non utilizzate in modo improprio - sono un moltiplicatore di crescita civile, economica, culturale. L'Europa stessa chiamata a valorizzare la dimensione regionale, come vettore di integrazione". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in una dichiarazione.

Secondo Mattarella "affinch il pluralismo e la sussidiariet assumano il valore che loro proprio, necessario che questi concorrano alla realizzazione dei principi fondamentali di solidariet e di uguaglianza sanciti dalla Costituzione. Le Regioni e le autonomie degli enti locali accresceranno le opportunit del Paese, anche in questa stagione di ripartenza - ha rilevato il capo dello Stato - se sapranno contribuire a garantire e rendere effettivo il carattere universale dei diritti sociali e di cittadinanza del popolo italiano, al cui servizio tutte le istituzioni democratiche sono poste".fratture nella societ.