Mattarella: strada ripartenza in salita, avanti con coraggio

Rea

Roma, 28 giu. (askanews) - La strada per la ripartenza dopo il lockdown " stretta e in salita", e va dunque percorsa con "coraggio e determinazione, con tenacia, con ostinazione, con spierito di sacrificio", le doti dei bergamaschi. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in un breve intervento alla commemorazione delle vittime bergamasche del coronavirus.

Dopo aver deposto una corona alla lapide con la preghiera in poesia di Ernesto Olivero, e prima di assistere alla Messa da Requiem di Donizetti, Mattarella ha svolto un breve intervento: "La memoria ci carica di responsabilit. Senza coltivarla rischieremmo di restare prigionieri di inerzie, di pigrizie, di vecchi vizi da superare. Da quanto avvenuto dobbiamo, invece, uscire guardando avanti. Con la volont di cambiare e di ricostruire che hanno avuto altre generazioni prima della nostra. La strada della ripartenza stretta e in salita. Va percorsa con coraggio e determinazione. Con tenacia, con ostinazione, con spirito di sacrificio. Sono le doti di questa terra, che oggi parlano a tutta l'Italia per dire che insieme possiamo guardare con fiducia al nostro futuro".