Mattarella sulla disabilità: indifferenza è il male peggiore -2-

Gal

Roma, 23 set. (askanews) - Mattarella nel suo breve discorso ha ringraziato anche i conduttori della manifestazione che è andata in diretta sulla Rai: Cristiana Capotodondi "attrice di grande sensibilità e di alto livello, sempre attenta alle problematiche sociali e alla solidarietà" e "Cesare Bocci, che, tra le sue tante e importanti interpretazioni, ha dato volto in tv alla popolare figura di poliziotto di Mimì Augello".

Il capo dello Stato ha salutato anche la moglie di Cesare Bocci, la signora Daniela Spada: "Insieme - ha ricordato - hanno scritto un bel libro, ironico, forte nel messaggio, commovente in alcuni passaggi che esprime anche una denuncia sulla condizione del disabile nel nostro Paese. 'Pesce d'aprile' - questo il titolo - è una testimonianza preziosa. Illustra con grande efficacia la condizione di chi si trova in difficoltà spesso ingiustificate, che trova il posto auto riservato sempre occupato, gli ascensori troppo piccoli; di chi è costretto a vivere un gradino imprevisto come una grave difficoltà; di chi deve continuamente fare i conti con sistemi e servizi spesso efficienti ma, talvolta, senza quella manifestazione di umanità e di comprensione che rappresenta la vera differenza nell'interlocuzione".

Infine "un ringraziamento e un apprezzamento a I Disabilié, che rappresentano un esperimento musicale, ben riuscito, - ha sottolineato Mattarella - tra persone con disabilità e operatori sociali, nel segno della armonia e dell'ironia".