**Mattarella: terremoti, Ponte Morandi, tempesta Vaia, momenti tragici Italia durante settennato** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Come non vanno dimenticate le vittime e le popolazioni colpite dai terremoti, alle quali Mattarella ha sempre manifestato solidarietà nei messaggi di fine anno e in tanti interventi pubblici in occasioni particolarmente significative, ma anche recandosi nei luoghi devastati dal sisma per incontrare i cittadini e toccarne con mano le sofferenze.

“Va garantita la ricostruzione perché le aree interne riprendano piena vitalità e dinamicità –non si è stancato di ripetere il Capo dello Stato- occorre un grande impegno perché proprio in questo impegno si gioca anche il futuro dell’Italia nel suo complesso. È un impegno che va non soltanto riconfermato, ma sempre più -con tanti sforzi che si cerca di fare- tradotto in pratica concreta, reale, effettiva, con traguardi raggiunti, uno dopo l’altro, ma necessariamente con velocità”.

“È un elemento importante per la vita complessiva del nostro Paese, anche perché si tratta delle nostre aree interne che sono non soltanto preziose, ma essenziali al nostro Paese, alla sua vita sociale, economica, storica e culturale. Le aree interne, non meno delle zone urbane e delle aree metropolitane, sono protagoniste della vita del nostro Paese e vanno tutelate e rassicurate con opportunità pari a quelle delle grandi città”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli