Mattarella: tutelare ricchezza delle identità civiche italiane

Bar

Roma, 28 ott. (askanews) - La ricchezza delle identità civiche italiane risiede anche nei paesi grandi e piccoli che costellano il suo territorio. Lo ha sottolineato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato in occasione dell'evento organizzato da Poste Italiane a favore dei Piccoli Comuni. "L'Italia - ha scritto il capo dello Stato - è ricca di paesi grandi e piccoli, espressioni della cultura e della laboriosità delle popolazioni che li hanno creati e abitati. Le originali identità civiche e il divenire storico dei territori compongono un quadro che rappresenta la carta d'identità del Paese, e anche il fondamento delle sue qualità e delle sue istituzioni".

"Questa ricchezza - è l'appello di Mattarella - va tutelata e valorizzata. Le sempre più rapide trasformazioni economiche e sociali presentano rischi di varia natura per la qualità della vita delle popolazioni dei piccoli comuni italiani, talvolta mettendo persino in discussione il loro equilibrio vitale. E' importante evitare isolamenti e abbandoni, è necessario prestare cura alla pluralità dei territori, alla varietà del patrimonio civile, culturale, ambientale".

"Per questo - ha scritto ancora il presidente Mattarella - accolgo con rinnovato interesse la seconda edizione dell'iniziativa che riunisce oggi, in progetti condivisi, una grande azienda come Poste Italiane e migliaia di sindaci di Piccoli Comuni, sostenuti dalle loro associazioni, Anci e Uncem".

"Una moderna infrastruttura di uomini e mezzi in grado di mettere in rete anche le comunità meno densamente popolate. L'impegno a mantenere i presidi essenziali nelle comunità più piccole, nelle aree interne, montane e insulari, è particolarmente meritorio e non risponde soltanto - ha osservato - a un elementare dovere di unità nazionale, bensì consente di mettere a frutto risorse altrimenti abbandonate e infruttuose e di curare la salute dei territori, condizione di sviluppo sostenibile".