Mattarella: Ue è l'unica che può garantire indipendenza e libertà

Coa

Roma, 24 lug. (askanews) - Oggi "registriamo l'irrompere sulla scena di operatori globali, protesi a sottrarsi alle regole delle singole comunità nazionali e riottosi all'introduzione di regolamentazioni internazionali". E' l'opinione espressa dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, durante il suo intervento di apertura della Conferenza degli ambacsiatori alla Farnesina.

"Ebbene, nessuno può immaginare di mantenere o innalzare gli attuali livelli di democrazia, sicurezza e prosperità, e le connesse garanzie per i cittadini, se non nell'ambito di un sistema sovranazionale che - ha commentato Mattarella - essendo fortemente interconnesso dal punto di vista finanziario, economico e della comunicazione, si dia regole comuni".

"Per quanto ci riguarda, la dimensione nella quale possiamo investire per ottenere questi indispensabili risultati è quella dell'Unione Europea, unica che può garantire ai nostri concittadini un livello di indipendenza e libertà quale abbiamo conosciuto dall'avvento della Repubblica", ha insistito il presidente.

"L'unica", ha aggiunto, "che può consentire all'insieme dei paesi dell'Unione, ai loro valori e alle loro economie un peso adeguato nella dimensione internazionale, sempre più caratterizzata e condizionata da soggetti di grandi dimensioni".