Mattarella: Ue casa nostra, lavorare per rafforzarla

Afe

Roma, 18 dic. (askanews) - L'Italia deve investire le sue "potenzialità", anche "per rafforzare l'Unione europea di cui siamo fondatori. Ne abbiamo il prestigio, l'autorevolezza e l'interesse". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla cerimonia di scambio degli auguri con le alte cariche dello Stato.

"L'Europa - ha aggiunto - è casa nostra, e costituisce l'ambito di integrazione essenziale per consentire il nostro Paese di misurarsi con questioni divenute - piaccia o meno - globali e che solo a questo livello possono trovare soluzioni efficaci. In un mondo i cui attori protagonisti hanno ormai dimensioni continentali. L'Ue ha avviato una fase di importante rifondazione, per la prosecuzione, con coraggio, di un processo di integrazione equilibrato e solidale, e per un ruolo più incisivo in ambito internazionale. Il nostro contributo sarà tanto più significativo quanto più la nostra presenza ai tavoli negoziali saprà essere qualificata nelle proposte e ferma nel sostegno di una visione che valorizzi gli interessi comuni".