Matteo morto al ristorante; soffocato da un boccone di cervo

·1 minuto per la lettura
Matteo dal Molin
Matteo dal Molin

Matteo Dal Molin, barista 49enne di Valdagno, è morto al ristorante soffocato da un boccone di cervo. Inutili i tentativi di rianimazione dei paramedici.

Valdagno, Matteo Dal Molin morto soffocato al ristorante: la tragedia

Matteo Dal Molin, un barista di 49 anni, dipendente del locale “Pecora nera”, era ad un ristorante di Valdagno (Veneto), insieme alla compagna e ad una coppia di amici, quando ha ingoiato un pezzo di cervo che l’ha ucciso soffocandolo. Matteo, dopo aver ingoiato il boccone si è subito ammutolito ed è sbiancato in viso.

Valdagno, Matteo Dal Molin morto soffocato al ristorante: il primo soccorso

La prima persona a dare soccorso al Matteo è stato un altro cliente del ristorante, che ha provato a liberargli le vie respiratorie, tramite compressioni addominali. Sul posto era presente anche un’infermiera che ha provato il massaggio cardiaco non appena il cuore di Dal Molin ha smesso di battere.

Valdagno, Matteo Dal Molin morto soffocato al ristorante: l’ambulanza

I titolari del locale hanno immediatamente chiamato i medici del 118, che hanno a loro volta provato a rianimare Matteo, purtroppo senza riuscirci. Fatale, stando ai primi accertamenti, sarebbe stato proprio quel grosso boccone di carne di cervo, estratto poi a fatica. Non si conosce ancora la data dei funerali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli