Matteo Renzi apre ai referendum leghisti sulla giustizia

·1 minuto per la lettura
(Photo: Remo Casilli via Reuters)
(Photo: Remo Casilli via Reuters)

“Il referendum sulla giustizia? Ci stiamo ragionando se firmarlo, non c’è obbligo di partito”. Lo ha ribadito il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, intervenendo a Napoli alla presentazione del suo libro ‘Controcorrente’. ”È un referendum radicale che passerà perché ha già cinque Regioni. È un incentivo e uno stimolo per fare riforme più serie”.

“Sulla giustizia - ha proseguito - auspico un punto di intesa e di caduta, col Parlamento che fa le leggi e i giudici i processi. E che si smetta con le invasioni di campo. E quando penso ai referendum penso che ci siano referendum utili, a quelli dei radicali e alla figura di Enzo Tortora”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli