Matteo Renzi: “No aumento selettivo Iva, eliminerei Quota 100”

matteo renzi

Matteo Renzi, ospite ai microfoni di Radio24, ha espresso la sua opinione su Quota 100, la misura per le pensioni tanto sostenuta dalla Lega. Bisognerebbe eliminarla? “Per me sì- ha risposto il fondatore di Italia Viva – ma mi pare che il ministro Gualtieri abbia escluso questa ipotesi. Io, se fossi ministro dell’Economia, la eliminerei. Ma ci atterremo a quello che farà il governo”. Infine, ha aggiunto: “Non saremo i ‘pierini’ del governo, cercheremo di dare una mano”.

Matteo Renzi su quota 100

Il provvedimento voluto da Matteo Salvini, quota 100, non piace a Matteo Renzi. L’ex premier, infatti, ha ribadito ai microfoni di Radio24 che “se fossi ministro dell’Economia, la eliminerei”. Tuttavia ha anche aggiunto: “Ci atterremo a quello che farà il governo. Non saremo i ‘pierini’ del governo, cercheremo di dare una mano”. Anche in un precedente intervento a Porta a Porta, Renzi aveva mostrano la sua opposizione a quota 100, dicendo: “è una follia, uno schiaffo ai giovani”.

All’epoca del governo Renzi, infatti, erano state proposte le misure di Anticipo pensionistico sociale e dell’Ape volontario (concretamente attuate grazie all’esecutivo guidato da Paolo Gentiloni). Il governo giallo verde, invece, aveva introdotto Quota 100 e la pensione di cittadinanza. Inoltre, erano state alimentate aspettative riguardo l’Opzione Donna e Quota 41, misure che potrebbero trovare posto nella prossima manovra economica e finanziaria. Ciò che per il momento è certo, confermato anche dal ministro dell’Economia Roberto Gualtieri e dal presidente dell’Inps Pasquale Tridico, è che ci saranno i finanziamenti per Quota 100 e il reddito di cittadinanza almeno per i prossimi tre anni.