Matteo Renzi: "Penso che nel 2022 si andrà a votare"

·1 minuto per la lettura
REUTERS/Yara Nardi
REUTERS/Yara Nardi

"Penso che nel 2022 andremo a votare". È quanto ha dichiarato Matteo Renzi, con grande sorpresa dei presenti, durante la terza e ultima giornata della Leopolda, il vertice di Italia Viva a Firenze. 

L'ex premier ha detto che le elezioni anticipate sarebbero "un errore per il nostro Paese, penso che la priorità dovrebbe essere lavorare sul Pnrr, una mole di denari incredibile, che non avremo per anni". Tuttavia, ha continuato, "ho l'impressione che i leader dei principali partiti abbiano l'interesse di andare a votare. Un interesse che è politico e personale".

"Se prevarrà l'egoismo di 4 leader politici e si voterà - ha aggiunto - noi saremo pronti e sorridenti con la forza delle nostre idee. Devono riconoscerci perché abbiamo delle idee non perché odiamo gli altri, per le nostre proposte, che non abbiamo cambiato per abbracciare la Meloni e Conte".

VIDEO - Shock! Il meme di baby Renzi spopola sul web

Renzi: “Né con Meloni e Salvini né con Pd e M5s”

E se si andasse al voto, dove si posizionerebbe Italia Viva? "Né con Meloni e Salvini né con Pd e M5s", ha affermato Renzi. E ha spiegato: "Se Salvini e Meloni faranno l'asse di destra e il Pd rinnegando le battaglie che abbiamo fatto insieme sceglie di allearsi con il M5s, è naturale che alle elezioni di giugno dovremmo occupare quello spazio politico della Leopolda, noi siamo quelli che sono sempre rimasti là". 

"Chi vuole lasciare Iv per allearsi con Conte o Taverna vada, avrà il nostro rispetto ma non il nostro consenso", ha concluso.

VIDEO - Renzi indagato per finanziamento illecito: ecco la replica del senatore

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli