Matteo Salvini a Pistoia per l'incontro con il presidente brasiliano Bolsonaro - FOTO

“Mi scuso a nome del popolo italiano”. Matteo Salvini a Pistoia ad accogliere Jair Bolsonaro ha chiesto scusa al presidente brasiliano dopo l’ondata di insulti. “Voglio scusarmi con il popolo brasiliano per le polemiche nei confronti del presidente Bolsonaro venuto qui per onorare i caduti brasiliani morti per la nostra libertà, che hanno combattuto fascisti e nazisti sul serio”.

Il leader della Lega arrivato al Monumento votivo, che ricorda il sacrificio dei soldati brasiliani caduti per la Liberazione italiana nella Seconda Guerra mondiale, ha continuato: “Onorare i caduti dovrebbe essere al di fuori della polemica politica. Lasciamo liberi i cimiteri. I manifestanti a Pistoia anche oggi si dimostrano quello che sono, anche nel giorno dei Morti”. Infine un ringraziamento a Bolsonaro per l’estradizione di Battisti: “Se avessimo dovuto aspettare la sinistra, i terroristi sarebbero ancora liberi in Brasile”.

Ad attendere l'arrivo di Bolsonaro anche un gruppetto di simpatizzanti, cittadini brasiliani che mostravano orgogliosi la bandiera del Paese.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli