Matteo Salvini contro Carola Rackete: "Ecco la sua denuncia, controdenuncio questa viziatella"

HuffPost
Salvini/Rackete

“Carola Rackete ce l’ha con me. Chi è sotto indagine: lei che ha speronato i militari italiani? No, Matteo Salvini, lei è la parte offesa”. È quanto ha affermato il leader della Lega Matteo Salvini mostrando in diretta facebook l’atto di notifica della querela di Carola Rackete.

“Mi mancava - prosegue - l’istigazione a delinquere. Con tutti i problemi che hanno i tribunali, arriva una signorina tedesca viziatella e di sinistra che ha come passatempo notturno anche lo speronamento di militari che per me è reato. Noi che facciamo? Controdenunciamo, io non ho mai attentato alla vita di nessuno”.

 

 

Il leader della Lega ha ricevuto dalla Procura di Milano, da quanto si è saputo, un “verbale di invito a dichiarare o eleggere domicilio e nomina del difensore di fiducia” in relazione all’inchiesta a suo carico, già nota e non ancora chiusa, nata dalla denuncia per diffamazione e istigazione a delinquere da parte dalla giovane tedesca. Con quest’atto, notificato dai carabinieri, in sostanza, la Procura ha informato Salvini che è indagato a seguito della denuncia (cosa che era emersa nei mesi scorsi quando l’inchiesta era passata da Roma a Milano), invitandolo a nominare un avvocato ed eleggere il domicilio dove vorrà ricevere gli atti successivi.

La querela da parte della capitana della Sea Watch, definita da Salvini, tra le altre cose, “sbruffoncella”, “fuorilegge” e “delinquente”, era stata depositata il 12 luglio in Procura a Roma.

VIDEO - Salvini sulla denuncia di Carola Rackete: “Controdenuncio e vado a processo”

Continua a leggere su HuffPost